SHIBUMI PER LE AZIENDE

La nostra esperienza, dall’ideazione alla progettazione fino alla messa in pratica, ha avuto e ha un coinvolgimento a 360° per grandi e piccoli. In essa abbiamo riscontrato che si possono trovare tante analogie con l’ambiente lavorativo. In un contesto aziendale ci si trova di fronte ad obiettivi da raggiungere, spesso lavorando in gruppo, dove persone con ruoli di responsabilità, si trovano a volte in difficoltà nell’ offrire soluzioni e dare delle certezze alle persone del proprio team. A volte questo avviene in un contesto altamente complesso, ed in continuo cambiamento. Ecco perchè nella nostra avventura si possono trovare tante risposte a quesiti applicabili ad altri campi oltre al nostro progetto, per l’appunto il mondo del lavoro in team. A volte alcune domande posso sembrare complesse, ma se la risposta è comune ad altri contesti è più facile trovarla e sentirsi più forte per il proseguimento dell’obiettivo. Ecco alcune domande che, in base alla nostra esperienza, siamo in grado di affrontare con voi.

  • Cos’è un progetto? Quali sono gli elementi fondamentali?
  • Cosa vuol dire avere un obiettivo comune?
  • Come superiamo le difficoltà?
  • E come riconosciamo quelle reali?
  • Quali sono gli elementi che valutiamo per superare i momenti difficili?
  • Quanto sono importanti i ruoli?
  • Come non perdere di vista l’obiettivo finale?
  • Il piano B: ripiego o opportunità?

DICONO DI NOI

Sto seguendo con passione le avventure della famiglia Barberis, non solo perché li conosco personalmente e sono molto affascinata dalla loro scelta coraggiosa, ma anche perché vedo tanti parallelismi con la vita meno esotica e più “terrestre” di tutti noi, che comunque navighiamo non i mari ma i cambiamenti.In quanto Leadership Coach supporto i/le mie clienti, per lo più imprenditori/imprenditrici e manager in medio-grandi organizzazioni, nel navigare le complessità del loro contesto, spesso altamente mutevole ed imprevidibile, facendo leva su tutte le loro risorse personali e scoprendone di nuove, sapendo deviare la rotta, qualche volta avendo il coraggio di cambiare la meta e comunque permettendo a se stessi e al proprio team di godersi quanto più possibile ogni giorno del viaggio. Come non vedere il parallelismo con gli amici di Shibumi? MARTA GHEZZI -Leadership Coach –